Diritto di famiglia

Debitore defunto: il rintraccio eredi

Nel caso in cui un debitore venga meno alla restituzione di un credito causa sopraggiunta morte, il soggetto creditore, per tutelarsi, potrà avvalersi della successione ereditaria del defunto.

In altre parole, qualsiasi erede che abbia proceduto nell’atto di accettazione dell’eredità, conseguentemente entrerà in possesso dei beni del defunto, sia che essi siano attivi o passivi.

Il servizio Rintraccio Eredi permette di rendere noti i successori legittimi del debitore defunto, in modo tale da garantire al creditore una base sulla quale fondarsi per poter tornare in possesso del credito perduto.

rintraccio eredi
Scopri in questo articolo come puoi utilizzare il servizio RINTRACCIO EREDI
Pensato per
Privato
Fornisce informazioni su
Privato
da 160,00 €
112,00 € + IVA

Rintraccio eredi nominati nel testamento

Nell’eventualità che ci interessi procedere con il servizio Rintraccio Eredi, è bene sottolineare che ciascun soggetto all’interno del nucleo familiare del defunto può considerarsi un suo potenziale erede.

Generalmente, quando un soggetto eredita il patrimonio di un defunto, non entra in possesso dei soli beni mobili ed immobili, ma anche dei crediti e delle obbligazioni del de cuius. Conseguentemente l’erede che ha accettato di entrare in possesso dell’eredità, avrà anche l’obbligo di prendersi carico di eventuali debiti contratti in precedenza dal deceduto.

L’articolo 490 del Codice Civile riporta la definizione di accettazione con beneficio d’inventario, che consiste in una dichiarazione di accettazione di eredità, ma con la possibilità di evitare che il proprio patrimonio venga confuso con quello ereditato.

In altri termini, l’accettazione dell’eredità con beneficio d’inventario permette all’erede di sanare i debiti del defunto senza intaccare il proprio patrimonio personale, ma attingendo soltanto al patrimonio ereditato.

Come procedere con il rintraccio degli eredi legittimi step by step

Il rintraccio degli eredi legittimi non è una pratica semplice. Infatti non tutti i soggetti chiamati all’eredità possono essere reperibili o rintracciabili celermente.

Per esempio nei casi in cui i successori si siano trasferiti all’estero o appartengano ad un altro nucleo familiare, la ricerca sarà costretta a subire un notevole rallentamento, prolungando i tempi e affrontando un ingente dispendio di energie.

È inoltre necessario sottolineare, in questi precisi casi, il ruolo della burocrazia. Gli Uffici Pubblici competenti, infatti, necessitano di specifiche autorizzazioni e documentazioni, in grado di garantire loro una comprovata motivazione per fornire a terzi le informazioni riservate richieste.

Tra le informazioni più difficili da reperire, in ogni caso, risultano giocare un ruolo fondamentale l’accettazione o la rinuncia dell’eredità.

Rintraccio Eredi permette di fare affidamento su un team di professionisti del settore, in grado di fornirti le informazioni di cui necessiti, in maniera veloce ed efficace.

La differenza tra gli eredi legittimi e legittimari

È importante distinguere innanzitutto gli eredi legittimi dai legittimari.

Per eredi legittimi si intendono soggetti legati al defunto da un grado di parentela entro e non oltre il sesto. Quindi tra gli eredi legittimi, per esempio, troveremo il coniuge, i figli e i fratelli.

Per eredi legittimari invece, si intendono quei soggetti che per legge hanno diritto alla cosiddetta “eredità legittima”, ovvero a una quota del patrimonio ereditario del defunto.

In ogni caso, possiamo constatare che la categoria degli eredi legittimi comprendono quella dei legittimari.

Rintraccio eredi in assenza di testamento

Nonostante la mancanza di un testamento possa risultare un grave intoppo per quanto riguarda la ricerca degli eredi, in realtà per noi non lo è.

Infatti, anche in mancanza del testamento, grazie al servizio Rintraccio Eredi è possibile venire a conoscenza sia degli eredi legittimi che dei legittimari.

Come già anticipato, fanno parte della categoria degli eredi legittimari quei soggetti che possiedono di diritto a una determinata quota del patrimonio ereditario.

In questo caso, per poter rintracciare gli eredi legittimari del defunto, sarà necessario venire in possesso del certificato di stato di famiglia originario, reperibile presso il Comune di residenza del defunto, documento che in realtà potrebbe fornire informazioni poco dettagliate o addirittura errate.

Infatti, se per esempio la famiglia del de cuius si fosse formata in luoghi differenti, la ricerca risulterà più difficoltosa, poiché sarà necessario richiedere suddetto certificato anche ai Comuni di residenza di tutti gli altri membri della famiglia.

Oppure può capitare che nel testamento siano individuati eredi sconosciuti che pertanto dovranno essere reperiti.

Individuazione eredi per recupero crediti

Per raggiungere l’obiettivo di rintracciare gli eredi del de cuius si interpellano varie fonti, ufficiali e ufficiose, per individuare eventuali successioni in capo al soggetto deceduto; in caso negativo vengono eseguite puntuali indagini in loco per ottenere notizie più dettagliate.

Le indagini possono riguardare uffici diversi, come per esempio l’ultimo Comune di residenza del de cuius, altri Comuni presso cui il defunto sia stato residente in passato, presso gli uffici del catasto dove è possibile verificare eventuali atti di trascrizione, ed eventuali ulteriori uffici che dovessero emergere durante le ricerche, nonché l’interpello diretto delle fonti informate dei fatti.

Recupero crediti persona deceduta

Come è noto, è possibile recuperare un credito da un debitore deceduto attraverso la successione ereditaria.

È importante sottolineare tuttavia che gioca un ruolo fondamentale anche l’accettazione o il rifiuto dell’eredità, diritto di ciascun individuo.

Quando si presenta una situazione di attesa, comunque provvisoria, in cui è indispensabile aspettare che gli eredi accettino o rifiutino l’eredità, si parla di eredità giacente.

Il periodo di giacenza dell’eredità può avere una durata anche di 10 anni, poiché questo è il termine stabilito dalla legge per poter assumere una scelta definitiva.

Attraverso la VERIFICA ACCETTAZIONE/RINUNCIA ALL’EREDITA’ Clipeo ricerca notizie più dettagliate; il servizio prevede inoltre la verifica dell’ultima residenza nota dei legittimari identificati.

Rintraccio eredi
  • Verifica decesso
  • Ricerca atti
  • Ricerca informazioni presso gli Uffici Pubblici competenti
  • Indagini Ufficiose puntuali svolte in loco
  • Dati anagrafici possibili eredi
  • Verifica ultima residenza nota dei legittimari identificati (3 principali)
  • Accertamento eventuale eredità giacente
da 160,00 €
112,00 € + IVA

Inserisci la tua mail per ricevere la demo del report Rintraccio eredi

Lascia un commento.

*