Separazione/Mantenimento

Divorzio: rivoluzione per l’assegno di mantenimento, non conta più il tenore di vita matrimoniale ma l’autosufficienza.

Scopri in questo articolo come puoi utilizzare il servizio DETECT PERSONA FISICA
Pensato per
Privato
Fornisce informazioni su
Privato Settore Vetture
da 90,00 € + IVA

Ecco i quattro parametri per accertare “l’indipendenza economica” dell’ex coniuge che richiede l’assegno di mantenimento.

Dopo circa 30 anni, una sentenza della Cassazione stravolge i criteri che regolano la determinazione degli assegni di mantenimento. Se fino ad ora l’assegno era calcolato in base al  “tenore di vita matrimoniale”, da oggi il parametro di spettanza si baserà sull’indipendenza e sull’autosufficienza economica dell’ex coniuge che lo richiede.

Questa rivoluzione arriva con la sentenza 11504, nella quale la Cassazione ha stabilito che il matrimonio non è più la “sistemazione definitiva”: “sposarsi – scrive la Corte – è un atto di libertà e autoresponsabilita’”.

Si è ritenuto che il parametro del tenore di vita goduto durante il matrimonio non sia più un orientamento “attuale”. Con la sentenza di divorzio “il rapporto matrimoniale si estingue non solo sul piano personale ma anche economico-patrimoniale. Ogni riferimento a tale rapporto finisce illegittimamente con il ripristinarlo, sia pure limitatamente alla dimensione economica del tenore di vita matrimoniale, in una indebita prospettiva di ultrattività del vincolo matrimoniale”.

Secondo i supremi giudici quindi, va individuato un parametro diverso per chi richiede l’assegno divorzile, e cioè il “raggiungimento dell’indipendenza economica”. Se viene accertato che il richiedente è economicamente indipendente o effettivamente in grado di esserlo, non deve essergli riconosciuto tale diritto.

I criteri di valutazione

I quattro criteri di valutazione dell’indipendenza economica di un ex coniuge stabiliti dalla Cassazione sono: il possesso di redditi e di patrimonio mobiliare e immobiliare, le capacità e possibilità effettive di lavoro personale e la disponibilità di un’abitazione stabile.

1. I redditi

Il primo criterio stabilito dalla Cassazione nella sentenza 11504 è il possesso di redditi: la corte suprema parla di qualsiasi tipo di reddito da parte di chi richiede il sostegno.

2. I cespiti patrimoniali mobiliari e immobiliari

Il secondo criterio stabilito dalla Cassazione è il possesso di cespiti patrimoniali mobiliari e immobiliari tenuto conto di tutti gli oneri imposti  e del costo della vita nel luogo in cui si risiede, inteso come dimora abituale, del richiedente.

3. Il lavoro

Terzo criterio della sentenza 11504 è la capacità e la possibilità effettiva di lavoro personale, in relazione alla salute, al sesso, all’età e al mercato del lavoro dipendente o autonomo.

4. La casa di abitazione

Il quarto criterio è la disponibilità di una casa di abitazione.

Compito dell’ex coniuge che richiede l’assegno è quello di dimostrare di non avere i mezzi adeguati al proprio mantenimento e di non poterseli procurare per ragioni obiettive, restando fermo ovviamente, il diritto all’eccezione e alla prova contraria dell’altro ex coniuge al quale l’assegno è richiesto.

Come verificare le reali disponibilità dell’ex coniuge?

Per avere una maggior sicurezza della reale situazione del vostro ex coniuge, evitando così di essere soggetti a richieste esagerate, affidatevi a Clipeo. Il servizio DETECT PERSONA FISICA, grazie ad un’indagine mirata, vi fornisce una visione nitida e fedele della situazione economica e patrimoniale del vostro ex coniuge, garantendovi una maggior tutela dei vostri diritti.

tutelare-diritti-divorzio

Detect Persona Fisica
  • Verifica dei dati anagrafici del soggetto
  • Accertamento residenza
  • Accertamento domicilio
  • Attuale occupazione ed eventuale emolumento percepito
  • Rilevazione e attualizzazione di eventuali interessi imprenditoriali del soggetto
  • Il report prevede ricerche specifiche volte ad individuare a nome del soggetto richiesto partecipazioni in società di capitali, proprietà immobiliari e di eventuali veicoli
  • E’ inoltre impreziosito dall’ispezione delle Negatività ufficiali come i protesti e i pregiudizievoli, ricerche utili a fornire un quadro preciso della situazione economico/finanziaria del soggetto di indagine
da 90,00 € + IVA

Inserisci la tua mail per ricevere la demo del report Detect Persona Fisica

Lascia un commento.

*