Attualità, Credito

Imprenditrice non riesce a incassare credito e si rivolge alla ‘ndrangheta: debitore pestato

Occhio per occhio, dente per dente. La Legge del Taglione è quella pena comune a tutti i popoli antichi, consistente nell’infliggere all’autore di una lesione personale un’uguale lesione.

La vittima che si rivale sul carnefice: se ti uccidono un figlio, tu hai il diritto di uccidere il figlio dell’assassino di tuo figlio; se vieni accoltellato da uno squilibrato, hai il diritto di piantargli un fendente dove lui l’aveva assestato a te e così via, per furti, delitti, crimine assortito.

E’ una forma – primitiva – di diritto, che risale al Codice di Hammurabi. Fu stilata durante il regno del re babilonese Hammurabi, sul trono tra il 1792 al 1750 a.C., e rimase per secoli il primo “codice”, con cui gli esseri umani regolavano la loro vita sociale.

Il recupero Crediti, oggi

Tornando ai giorni nostri, purtroppo ancora sono innumerevoli i casi in cui si invoca la Legge del Taglione!

Anche nella Bibbia (nuovo testamento) viene menzionata la Legge del Taglione ma ribaltandone l’insegnamento: Non più “occhio per occhio”, ma “porgi l’altra guancia“.

Nulla a che vedere con un atteggiamento buonista, ma l’impegno ad interrompere il circolo vizioso della violenza.

Per il cristiano porgere l’altra guancia non vuol dire non potersi difendere da un aggressore. Gesù non stava dicendo che non dovremmo mai difenderci, ma che non dovremmo mai essere noi ad aggredire e che non dovremmo lasciarci provocare. È vero che, laddove è possibile, è saggio allontanarsi per evitare una lite, ma quando si è vittime di un reato è giusto fare il necessario per proteggersi e chiedere aiuto.

Clipeo ti può aiutare a tutelare i tuoi crediti. Contattaci: saremo felici di poterti aiutare!

Lascia un commento.

*